Downsizing nuovi motori Audi.

Downsizing nuovi motori Audi.

« Torna alla lista
27 Febbraio 2014
-

Il V8 4.2 sopravviverà sulla prossima R8, ma abbandona la futura RS4

Ormai ci stiamo rassegnando. L’era dei muscolosi V8 sta volgendo al termine. Sembra proprio che la prossima Audi RS4 non avrà più l’8 cilindri. Si tratta di qualcosa di più di una voce di corridoio e starebbe a significare la fine del 4.2cc da 450 cavalli. Quale sarà il rimpiazzo? Ancora presto per dirlo. Nulla è confermato per il momento, ma sembra che (ovviamente) Audi non voglia lasciare a BMW il monopolio del segmento ed adotterebbe quindi un V6, probabilmente da 3 litri. Con questo nuovo propulsore, Audi dovrebbe quindi implementare un’altra turbina per aggiungere cavalli e continuare a competere con la concorrenza di AMG e M. Se il risultato sarà quello ottenuto con i sei cilindri offerti sulle S4 ed S5, la nuova RS4 sarà abbastanza potente da rendere felici i propri acquirenti, combinando una discreta fuel economy all’immancabile attenzione alle emissioni.
Se da un lato il V8 da 450 cv abbandonerà il vano motore della prossima RS4, siamo però lieti di confermare che non si muoverà da dietro i sedili della R8.

Infatti, la prossima R8, che condividerà la piattaforma con la nuovissima Lamborghini Huracan, riceverà una versione aggiornata del 4.2cc, che erogherà anche più cavalli di adesso.

La R8 base sarà naturalmente aspirata, mentre la 5.2 V10 resterà il top di gamma, anche in questo caso con più potenza e coppia. La Casa per rispondere alle solite domande pungenti sul motivo di un downsizing sulla RS4 che non viene adoperato anche sulla R8, ha risposto che tutto questo va anche incontro alle esigenze di un guidatore che utilizza una wagon tutti i giorni e quindi apprezzerà minori consumi ed emissioni, mentre per una sportiva come l’R8, l’obiettivo principale resta pur sempre quello di prestazioni maiuscole.

www.autoclassmagazine.com

Commenta

Commenti

    Ricerca in questa sezione

    E.g., 07-08-2020
    E.g., 07-08-2020